SILVIA UGOLOTTI – LA RAGAZZA CON LA VALIGIA



Chi è Silvia Ugolotti?
Il mondo è il suo spazio. Curiosità e ricerca gli strumenti per raccontarlo. Lo fa da oltre 15 anni, realizzando reportage per le più importanti riviste di viaggio. Ha scritto di cultura e lifestyle per vari femminili. Collabora con Dove, Io Donna, Style e Tu Style.



Tre aggettivi per descriverti 
Irrequieta, energica, leggera

Com’è iniziata la tua carriera da giornalista?
Due cose ho sempre amato nella vita: scrivere e viaggiare. Le ho inseguite tutte due con costanza e determinazione. Presentandomi ai direttori delle testate, proponendo sempre nuove idee e progetti che potessero suscitate la curiosità e l’interesse dei miei interlocutori. Il mio primo articolo l’ho scritto per Gazzetta di Parma: era una recensione a un libro di Virginia Woolf. Dai libri sono passata alle inchieste sulle pagine di cronaca e da Parma al mondo.

Se un neolaureato qual’è il consiglio più importante che gli daresti?
Darsi da fare, non mollare ai primi rifiuti e studiare il materiale a disposizione. Con Internet si può leggere davvero di tutto ogni giorno: dai magazine ai quotidiani italiani e stranieri. Aiuta a capire lo stile che funziona, il taglio che viene dato ai contenuti, il ritmo giusto: a trovare il proprio modello di riferimento.

Tu viaggi molto per lavoro; in assoluto il luogo che ti ha più entusiasmato e…quello che ti ha deluso.
Amo in particolare i luoghi che conservano ancora intatta la propria anima, quella che si svela piano piano mentre l’attraversi e che continua ad abitarti dentro, come la Birmania, i bush sudafricani o le isole Tuamotu. Nessun luogo mi ha deluso, perché ogni volta il gusto della ricerca e il piacere della scoperta mi permettono di trovare anche nei posti meno seducenti quel particolare, anche uno solo, per cui esserci andata è valsa la pena



Il paese più pericoloso che hai visitato? (eventuale aneddoto)
Nessuno in particolare. Non facendo reportage di guerra non mi sono mai trovata in situazioni rischiose. A volte difficili, che ho risolto con molta calma e parecchia attenzione. Tipo una notte a piedi in un parco del Malawi, circondata da una ventina di elefanti un po’ agitati che non avrebbero dovuto essere lì. Ma sono qui. Intera…

Di quale argomento, viaggio, personaggio vorresti scrivere in futuro che non hai ancora avuto l’opportunità di fare?
Del continente bianco: vorrei arrivare alla fine del mondo, in Antartide

Tuo marito, Paolo Mordazzi, è uno famoso psicologo che ha seguito professionalmente format come ‘L’isola dei famosi’ ed è ospite in molte trasmissioni tv; tu, viaggi spesso in giro per il mondo. Come conciliate le vostre vite professionali e private?
Abbiamo scelto di fare due mestieri che ci appassionano. E che, in entrambi i casi, stimolano idee e emozioni. Ogni momento in cui siamo lontani non è mai vissuto come una privazione, ma come un’occasione per scambiarci qualcosa di prezioso quando siamo insieme.

Quale domanda non vorresti mai che ti facessero?
Non esiste. Sto imparando a rispondere…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

PARMA MAGAZINE

Cultura, Personaggi, Arte, Curiosità e Turismo

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: